Novità!
Non hai tempo ora di
leggere il sito?

Preferisci Scrivere
invece di Chiamare ?
 
Lascia ora la tua email:
Ti contattiamo noi in forma assolutamente privata e Anonima!
 
Tuo Nome (*):
E-mail (*):
Telefono (*):
 
Il problema riguarda:
Me stesso Familiare Un amico
 
Se Vuoi, lascia qui un messaggio


*


Garanzia di serietà = la tua Email è sicura: da me NON riceverai mai spam
Nota: I campi con * sono obbligatori

Alcool ed Alcolismo: Sos Familiari

Alcool ed Alcolismo: Sos Familiari

Solitamente nella fase iniziale della dipendenza la persona tiene un comportamento normale, senza dare preoccupazioni alle persone vicine. Come ci si accorge se una persona abusa di alcool? Nelle prime settimane, l'individuo è convinto che è solo un'esperienza temporanea e che riuscirà a smettere subito; non sa che in seguito diventerà un alcolista.

Poi, in seguito, l'alcolismo diviene parte della sua vita e la sua personalità inizia a cambiare. Inizia ad avere sbalzi di umore molto chiari: non si cura, ha lo sguardo perso, non dà importanza a ciò che lo circonda e manifesta ostilità nei confronti dei propri cari. Questi atteggiamenti sono attuati per non “farsi scoprire”. L’alcolista sa benissimo che è sbagliato e non vuole che gli altri lo sappiano.

Per mantenere il segreto, si chiude in se stesso, abbandonando anche gli amici di sempre. Prova sempre meno interesse nelle cose che ha sempre fatto, e sarà sempre più assente nell'ambito familiare: cerca di mascherare questi atteggiamenti con delle scuse quali "sono stanco”, "dite sempre le solite cose che non mi interessano”, “sto attraversando un periodo in cui ho bisogno di stare solo”, “ho litigato con la ragazza”. L'applicazione dell'alcolista verso lo studio o il lavoro diminuisce. I sintomi fisici di chi fa uso di alcool si manifestano in parecchi modi.

L'astinenza da alcool è più drammatica dell'eroina: si parte dal tremore delle mani, e in casi estremi ci sono episodi di delirio con convulsioni. Intossicazione da alcool o ubriachezza nervosa possono provocare incapacità di coordinazione dei movimenti, lentezza di riflessi, difficoltà nel parlare e tendenza all'aggressività.

Più o meno la metà degli incidenti stradali mortali e una percentuale consistente dei reati di violenza sono da ricondursi a una coscienza annebbiata dall'alcool. Una persona in questo stato, difficilmente percepisce quanto avviene attorno per cui non riuscirebbe a fare un discorso sensato con una persona normale.

Le persone che fanno uso di alcool tendono comunque a chiudersi molto in se stesse: la loro comunicazione si interrompe, non trovano più niente di interessante in ciò che li circonda, tendono a stare isolate o con altre persone che fanno uso di alcool. Hanno uno sguardo perso nel nulla.

 

Alcool ed Alcolismo: Sos Familiari

La maggior parte dei casi con problemi di alcool non ne vogliono sapere di entrare in un centro per farsi aiutare. Dicono: “Ce la faccio da solo”, “Poi un giorno smetterò”, “Io non ho problemi e posso smettere quando voglio” ecc. ecc.

Oppure, ammettono di aver bisogno di aiuto, ma al momento di prendere la decisione di entrare in un centro si tirano indietro e rimandano.

Il Centro Narconon offre consulenza ai genitori e organizza colloqui anche all'insaputa della persona. Una volta lì, faccia a faccia, con l’aiuto della famiglia, gli operatori fanno opera di convincimento affinché egli accetti di essere aiutato e quindi possa iniziare subito il Programma Narconon.

Per Vincere la Dipendenza dall’Alcool Agisci Subito:
Rimandare Vuol Dire Non Risolvere!