Novità!
Non hai tempo ora di
leggere il sito?

Preferisci Scrivere
invece di Chiamare ?
 
Lascia ora la tua email:
Ti contattiamo noi in forma assolutamente privata e Anonima!
 
Tuo Nome (*):
E-mail (*):
Telefono (*):
 
Il problema riguarda:
Me stesso Familiare Un amico
 
Se Vuoi, lascia qui un messaggio


*


Garanzia di serietà = la tua Email è sicura: da me NON riceverai mai spam
Nota: I campi con * sono obbligatori

Alcolismo Femminile

Alcolismo Femminile Il processo evolutivo della società ha coinvolto tutti gli strati sociali e in particolare le donne ad aderire a certi modelli comportamentali considerati prerogativa esclusiva del sesso maschile.

L’incremento dell’abitudine al fumo e quello relativo al consumo di bevande alcoliche rappresentano fenomeni relativamente recenti ed emblematici.

Nel confronto generazionale, comportamenti giudicati in un recente passato socialmente sconvenienti per il sesso femminile, come il bere o il fumare in pubblico, sono oggi accettati e, probabilmente, sono adottati dalle donne quale forma di emancipazione e di manifestazione di adeguatezza del rinnovato ruolo femminile nella società.
Appare tuttavia evidente che l'alcolismo femminile e l’effetto di tali comportamenti si traduce, analogamente a quanto avviene per il sesso maschile, in un incremento delle patologie alcol e fumo-correlate e in un danno complessivo per la salute di milioni di italiane.

Attraverso modalità di comportamento legate spesso all’inconsapevolezza o all’inesperienza e a seguito di modalità emergenti di consumo definite di binge drinking, bere per ubriacarsi, il ruolo dell'uso di alcol appare agire oggi come "droga d'accesso" o ponte per gli individui più giovani, rappresentando una delle possibili modalità di approccio e di promozione, attuali e diffuse, ad altre sostanze illegali le cui conseguenze spesso si estendono ben oltre la salute e l’esistenza di chi beve.

L'alcolismo femminile è considerato un’abitudine, fin troppo spesso bollata dal collettivo come sconveniente ed immorale. Un giudizio così severo da affrontare, che spesso frena l’uscita allo scoperto del problema e ritarda terribilmente l'accesso ai servizi di riabilitazione che potrebbero aiutarla. Non a caso succede che la donna, per pudore, prediliga un bere solitario e nascosto con l’unica compagnia della bottiglia.

 

Chi Cade nella Trappola dell'Alcolismo Femminile?

Questo fenomeno non risparmia ceti o fasce d’età. Vittime di questa dipendenza non sono solo le donne mature o più attempate, che cercano un facile rimedio per affrontare un bilancio della vita deludente, ma anche le ragazze che, a quanto pare, stanno imitando certe cattive abitudini maschili. L’insicurezza che caratterizza quest’età di passaggio, la voglia di far breccia nel gruppo, togliendo ogni freno inibitorio, porta a ricercare questa sostanza per sballare e divertirsi.

Il consumo e l'abuso dell’alcool nelle donne è un fenomeno approdato di recente nell’universo femminile, ma in Italia circa il 67% delle donne consuma alcool a fronte del 43% degli anni ’80. Nelle donne gli stili di vita si sono drasticamente modificati di pari passo al loro nuovo ruolo assunto, già a partire dagli anni ’60, attraverso comportamenti un tempo solo di prerogativa della sfera maschile.

L'alcolismo femminile non riguarda solo le giovani ragazze, ma donne più mature ed anziane. Comportando un effetto pericoloso sullo loro stato di salute, reso sempre più precario per il tasso di alcool che le donne ormai finiscono per assumere in questi ultimi anni, con l’inevitabile aumento delle problematiche e delle patologie tra le donne alcool-correlate.

Inoltre le donne legate all’uso d’alcool sono convinte in modo sbagliato di consumare vino, birra, aperitivi alcolici o super alcolici moderatamente, ma poche donne sanno cosa s’intende davvero per “moderazione” in riferimento all’organismo delle donne. Alle donne adulte e sane, che non vogliono rinunciare all’alcol, si raccomanda che non si superi un consumo giornaliero in media di 20 grammi di alcool che richiede circa quattro ore per essere poi smaltito.

Questo per dire che è bene tener presente che l’organismo delle donne con l’alcool finiscono per avere una capacità dimezzata di digerirlo rispetto a quella maschile. Ed anche una funzione ridotta della massa corporea e dei liquidi totali. Non solo: le donne che bevono alcool hanno meno efficienza nei meccanismi di metabolizzazione dell’alcool e questo le rende sicuramente più vulnerabili e, a parità di consumo con gli uomini, determina in loro la rilevazione di un’alcolemia elevata.

Uscire dalla Dipendenza dall’Alcool è Possibile!
Liberati per Sempre dall’Alcolismo!