Novità!
Non hai tempo ora di
leggere il sito?

Preferisci Scrivere
invece di Chiamare ?
 
Lascia ora la tua email:
Ti contattiamo noi in forma assolutamente privata e Anonima!
 
Tuo Nome (*):
E-mail (*):
Telefono (*):
 
Il problema riguarda:
Me stesso Familiare Un amico
 
Se Vuoi, lascia qui un messaggio


*


Garanzia di serietà = la tua Email è sicura: da me NON riceverai mai spam
Nota: I campi con * sono obbligatori

Alcool, Farmaci e Psicofarmaci

Alcool, Farmaci e PsicofarmaciL'alcool interferisce con l'azione di molti farmaci, alterandone l'effetto in maniera spesso imprevedibile: con alcuni può dare origine a reazioni indesiderate, con altri può ridurne o potenziarne l'effetto.

Ad esempio, alcuni farmaci vengono metabolizzati nel fegato attraverso i medesimi enzimi che trasformano la molecola dell'alcool. Assumere alcolici insieme a farmaci o psicofarmaci, quindi:

 

  • sovraccarica il fegato, provocando un rallentamento dello smaltimento sia dell'alcool sia del principio attivo del farmaco o degli psicofarmaci, con conseguenti fenomeni di sovradosaggio che possono essere assai pericolosi.
  • potenzia l'effetto di ansiolitici, antidepressivi, sedativi, barbiturici;
  • riduce l'effetto di antiepilettici, farmaci per il diabete e per il cuore;
  • produce una reazione tossica con gli antibiotici, i sulfamidici, gli antimicotici e gli antiparassitari.
Da questi dati emerge un solo punto cardine: alcool, farmaci e psicofarmaci non vanno mai associati tra di loro. Agendo in tal senso si evitano gli effetti collaterali descritti minuziosamente nei punti precedenti.
L'Alcolismo Cambia la Tua Personalità.
Ritrova Te Stesso: il Programma Narconon Funziona!